Xiaomi Mi Max 3 Pro ottiene la certificazione NCC (dopo quella TENAA)

Xiaomi Mi Max 3 Pro ottiene la certificazione NCC (dopo quella TENAA)

All’incirca una settimana fa era trapelata la notizia che voleva Xiaomi al lavoro su un nuovo dispositivo, ovvero il Mi Max 3 Pro, che rappresenterebbe una variante del Mi Max 3 con caratteristiche più evolute. A rivelare l’indiscrezione era stato il sito di microblogging cinese Weibo: ora lo smartphone è comparso sul sito dell’ente di certificazione National Communication Commission (NCC).

Xiaomi Mi Max 3 Pro certificato anche su NCC

Sul portale della NCC è comparso uno Xiaomi M1804E4A, e secondo gli esperti del settore il nome in codice riguarderebbe proprio Xiaomi Mi Max 3 Pro. Dato che qualche giorno fa il telefono aveva ottenuto anche la certificazione TENAA, è facile immaginare come il device verrà ufficializzato in tempi brevi dal produttore cinese.

Stando ai “leak” emersi sul web, è possibile che Xiaomi decida di presentare nello stesso giorno sia Xiaomi Mi Max 3 che la sua versione “Pro”. Del Mi Max 3 Pro non si sa ancora moltissimo, anche se su Weibo sono comparsi diversi dettagli riguardanti la struttura hardware del nuovo dispositivo. Xiaomi Mi Max 3 Pro dovrebbe infatti essere caratterizzato da un display da 6,9″ con risoluzione FHD+, lo stesso previsto sulla versione standard.

Xiaomi Mi Max 3 Pro arriverà con un chip Snapdragon 710

Inoltre, la versione “Pro” dovrebbe essere equipaggiata con un processore Snapdragon 710, che è l’ultimo chip realizzato da Qualcomm: una differenza sostanziale con il Mi Max 3, che pare arriverà con un Qualcomm Snapdragon 636 o 660. Il chip sarà abbinato a 6 GB di memoria RAM e 128 GB di spazio di archiviazione interna.

Stando a quanto emerso su Weibo, il telefono dovrebbe avere anche una notevole batteria da 5400 mAh, la stessa presente anche su Mi Max 3.