Vivo V11: emergono nuovi dettagli sul successore del V9

Vivo V11: emergono nuovi dettagli sul successore del V9

Nelle ultime ore è emersa un’indiscrezione che suggerisce che il successore del Vivo V9 di quest’anno, il Vivo V11, avrà un design molto simile. Oltre a ciò, il Vivo V11 dovrebbe presentarsi anche con una doppia fotocamera posteriore, esattamente come il suo predecessore.

I rumors arrivano proprio quando Vivo X23, l’atteso top di gamma del produttore cinese, è trapelato con tanto di notch “waterdrop” sul display.

Le novità relative a Vivo V11 sono spuntate fuori grazie ad alcune immagini dal vivo fornite dal sito russo Hi-Tech Mail e dal portale bielorusso Tech Onliner. Quest’ultimo rivela che il Vivo V11 sarà in vendita a partire da settembre, molto probabilmente in Cina.

Fonti del sito web russo affermano che Vivo V11 presenterà anche miglioramenti all’ergonomia, che potrebbero risultare in un design più confortevole e sottile. Entrambi i report contengono anche le specifiche del nuovo telefono di Vivo.

Il Vivo V11 dovrebbe arrivare con Android 8.1 Oreo come sistema operativo. Inoltre il telefono sarà dotato di un display da 6,41 pollici con una possibile risoluzione full-HD + di 1080×2340 pixel e rapporto 19,5: 9.

Il processore che alimenterà questo dispositivo sarà quasi certamente un Qualcomm Snapdragon 660, abbinato a 6 GB di RAM e e 128 GB di memoria integrata. La capacità della batteria dello smartphone dovrebbe essere di 3,400 mAh, probabilmente con ricarica rapida aggiornata.

In termini di ottica, abbiamo già fatto cenno alla doppia fotocamera posteriore, caratterizzata da un sensore secondario da 12 megapixel e un sensore secondario da 5 megapixel. Sul lato anteriore, invece, troviamo una cam da 25 megapixel.

Il Vivo V11, secondo i rumors, sarà uno degli smartphone più convenienti sul mercato, dotato anche di un sensore di impronte digitali integrato nel display.

Angelo Borghese

Pubblicato da Angelo Borghese

Angelo Borghese è un giornalista scientifico con una solida formazione in fisica e astrofisica. Laureato con lode, ha iniziato la sua carriera come ricercatore, per poi passare alla divulgazione scientifica. Angelo è conosciuto per la sua capacità di rendere accessibili e comprensibili anche i concetti più complessi della scienza moderna. Scrive di spazio, esplorazioni spaziali e delle scoperte più recenti nel campo della fisica. È un appassionato di fotografia astronomica e spesso partecipa a conferenze e workshop per promuovere la cultura scientifica.