Stando alle ultime indiscrezioni circolate sul web, sembra che Samsung stia lavorando a una nuova serie “P”, in programma per il lancio in Cina. Il primo telefono di questa serie prevede un sensore per le impronte digitali integrato nel display: un report trapelato online rivela che i primi dispositivi della serie P potrebbero essere chiamati Samsung Galaxy P30 e Galaxy P30 +.

Il nuovo “leak” rivela che i dispositivi potrebbero essere disponibili in più opzioni di colore e due varianti di archiviazione. Si prevede inoltre che i nuovi smartphone Galaxy P30 e Galaxy P30 + integreranno anche le GPU mobili dell’azienda, per ridurre la dipendenza da Imagination Technologies, la società che offre la gamma di GPU PowerVR per dispositivi mobili.

Secondo le fonti rivelate dal sito SamMobile, il Samsung Galaxy P30 sarà lanciato in modelli di archiviazione da 64 GB e 128 GB e sarà disponibile in quattro opzioni di colore: blu, rosa, nero e rosso. Il report, inoltre, suggerisce che ci sarà anche una variante Galaxy P30 + con un sensore di impronte digitali integrato nel display. Entrambe le varianti dovrebbero essere lanciate prima della fine di quest’anno.

Ci si aspetta che la serie “P” soddisfi il segmento di fascia media, e che i telefoni possano essere alimentati dai processori Exynos con una capacità di memoria da 3 GB a 4 GB di RAM. Sembra probabile la presenza di due fotocamere nella parte posteriore, data la tendenza nel segmento di fascia media “competitivo”, ma al momento è soltanto una voce.

Samsung ha recentemente lanciato il Galaxy A7 (2018) con tre fotocamere posteriori e un sensore di impronte digitali montato lateralmente e sembra che sia al lavoro su uno smartphone con 4 fotocamere sul retro.