OnePlus 6T: nuovo teaser conferma il notch in stile waterdrop

OnePlus 6T: nuovo teaser conferma il notch in stile waterdrop

La data formale di lancio di OnePlus 6T non è stata ancora rivelata, ma l’imminente smartphone è stato individuato in un teaser che è stato già considerato il suo “poster ufficiale”. Il teaser mostra la tagline del prossimo smartphone OnePlus, dove si legge “Sblocca la velocità”. Inoltre, mostra l’etichetta “Never Settle” dell’azienda che si trova sullo sfondo di OnePlus 6T.

Non solo: il teaser conferma la presenza di un “notch waterdrop“, ovvero a forma di goccia d’acqua, che occupa molto meno spazio rispetto alla tacca rettangolare di OnePlus 6. Nel “notch” trovano posto la fotocamera anteriore e altri sensori.

L’ultimo “leak” arriva pochi giorni dopo che il nome OnePlus 6T ha ricevuto una conferma formale tramite un annuncio fatto da Amazon India e uno spot televisivo. Un recente rendering dello smartphone ha anche messo in risalto le prime indiscrezioni sulla possibilità che il telefono arrivi con tre fotocamere posteriori.

E’ stata una fonte sul sito SlashLeaks a far trapelare il poster ufficiale di OnePlus 6T. Oltre al “notch” e alle fotocamere, è probabile che il telefono arrivi anche con tutta una serie di sensori, tra cui un sensore di luce ambientale e un sensore di prossimità.

Il poster non mostra la parte inferiore di OnePlus 6T che dovrebbe includere un sensore di impronte digitali integrato nel display. L’autenticità del poster è ancora tutta da verificare perchè OnePlus non ha ancora avviato il marketing per il suo nuovo smartphone. Non è esclusa la possibilità, per quanto remota, che possa essere un “fake”, quindi meglio prendere questo teaser con le molle.

Angelo Borghese

Pubblicato da Angelo Borghese

Angelo Borghese è un giornalista scientifico con una solida formazione in fisica e astrofisica. Laureato con lode, ha iniziato la sua carriera come ricercatore, per poi passare alla divulgazione scientifica. Angelo è conosciuto per la sua capacità di rendere accessibili e comprensibili anche i concetti più complessi della scienza moderna. Scrive di spazio, esplorazioni spaziali e delle scoperte più recenti nel campo della fisica. È un appassionato di fotografia astronomica e spesso partecipa a conferenze e workshop per promuovere la cultura scientifica.