Google Pixel 3: le foto online mostrano diversi dettagli

Google Pixel 3: le foto online mostrano diversi dettagli

Google lancerà presto nuovi smartphone della sua linea Pixel, che si presume si chiameranno Google Pixel 3 e Pixel 3 XL. Mentre i dettagli di Pixel 3 XL sono emersi praticamente da tutte le parti sul web, il Pixel 3 non è stato interessato così tanto dai “leak”.

Finora, infatti, non erano spuntate fuori delle immagini che potessero aiutarci a capire meglio la struttura del Google Pixel 3. Ora invece, grazie ad alcune immagini appena trapelate, si può finalmente dare un primo sguardo allo smartphone in arrivo. Queste foto suggeriscono che il presunto Pixel 3 verrà fornito con un display da 5,5 pollici, ma senza il “notch” che troviamo invece sul Pixel 3 XL.

Come emerso in un post di un utente di Reddit, le immagini del presunto Pixel 3 mostrano un lato posteriore con una fotocamera singola (una scelta in controtendenza rispetto ai marchi principali, ndr) con flash LED a doppio tono. Sul retro del telefono è presente anche un sensore per le impronte digitali. L’utente di Reddit ha incluso anche diverse immagini del presunto Pixel 3 che ci rivela delle specifiche un po’ “a sorpresa”.

Lo smartphone, infatti, dovrebbe essere dotato di un display da 5,5 pollici (1080×2160 pixel) con angoli arrotondati e un rapporto di forma 18: 9. Nel frattempo, la batteria è stata aggiornata a 2.915 mAh rispetto a quella da 2.700 mAh che abbiamo visto sul Pixel 2. Inoltre, si dice che lo smartphone sarà alimentato dal processore Qualcomm Snapdragon 845.

Per quanto riguarda il comparto foto di Google Pixel 3, le indiscrezioni precedenti avevano affermato che la linea Pixel sarebbe arrivata con una doppia fotocamera frontale. Secondo le immagini trapelate, il telefono avrà effettivamente due fotocamere da 8 megapixel.

Angelo Borghese

Pubblicato da Angelo Borghese

Angelo Borghese è un giornalista scientifico con una solida formazione in fisica e astrofisica. Laureato con lode, ha iniziato la sua carriera come ricercatore, per poi passare alla divulgazione scientifica. Angelo è conosciuto per la sua capacità di rendere accessibili e comprensibili anche i concetti più complessi della scienza moderna. Scrive di spazio, esplorazioni spaziali e delle scoperte più recenti nel campo della fisica. È un appassionato di fotografia astronomica e spesso partecipa a conferenze e workshop per promuovere la cultura scientifica.