Vivo Z3i ufficiale con Helio P60 e Android 8.1 Oreo

Vivo Z3i ufficiale con Helio P60 e Android 8.1 Oreo

Vivo ha lanciato un nuovo smartphone in Cina: si tratta del Vivo Z3i, un microtelefono di fascia media che è a tutti gli effetti una variante del marchio Vivo V11. Il design e le specifiche degli smartphone sono abbastanza simili, ma non mancano alcuni cambiamenti a livello di fotocamera e spazio di archiviazione integrato.

In termini di design, le caratteristiche principali dello smartphone includono un “notch” a forma di goccia d’acqua (in stile waterdrop), un display senza cornice e un sensore di impronte digitali montato sul lato posteriore.

Il dual-SIM Vivo Z3i esegue il sistema operativo Funtouch basato su Android 8.1 Oreo. Il telefono arriva con un display Super AMOLED full-HD + (1080×2280) da 6,3 pollici con proporzioni 19: 9 e rapporto schermo-corpo del 90,3%. Lo smartphone è alimentato dal processore octa-core Mediatek Helio P60 abbinato a 6 GB di RAM.

Per quanto riguarda il comparto foto, il Vivo Z3i ha una doppia fotocamera con sensore primario da 16 megapixel e sensore secondario da 2 megapixel. Sul davanti, il Vivo Z3i è dotato di una fotocamera da 24 megapixel, leggermente diversa dal Vivo V11 che si presentava con un sensore da 25 megapixel. Il Vivo Z3i è dotato di 128 GB di spazio integrato, espandibile tramite slot per schede microSD (fino a 256 GB).

Le opzioni di connettività del Vivo Z3i includono 4G VoLTE, GPS, Wi-Fi e Bluetooth 5.0. I sensori a bordo del portatile sono un sensore di luce ambientale, un giroscopio e un sensore di prossimità. Inoltre, il telefono è dotato della tecnologia di riconoscimento facciale e un sensore di impronte digitali. Presente anche una batteria da 3,315 mAh.

Simona Flavia Naccarato

Pubblicato da Simona Flavia Naccarato

Simona Flavia Naccarato è una giornalista e divulgatrice specializzata in biotecnologie e scienze della vita. Con una laurea in biologia e un master in comunicazione scientifica, Simona ha collaborato con varie riviste specializzate e siti web, portando ai lettori le ultime novità in campo medico e biotecnologico. La sua passione per la scienza e la tecnologia si riflette nei suoi articoli, sempre aggiornati e dettagliati. Oltre al lavoro di giornalista, Simona è anche attiva nella promozione delle STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), partecipando a iniziative e progetti educativi rivolti ai giovani.