Vivo 11 Pro verrà lanciato il prossimo 6 settembre

Vivo 11 Pro verrà lanciato il prossimo 6 settembre

Vivo ha rilasciato il primo set di teaser per il Vivo 11 Pro. Il produttore cinese ha anche confermato la data di lancio del nuovo dispositivo, che sarà il prossimo 6 settembre. L’ultimo set di teaser Vivo V11 Pro rivela che lo smartphone sarà dotato di un sensore di impronte digitali integrato nel display, una doppia fotocamera sul retro e un display FullView.

In un post su Twitter, Vivo ha rivelato che Vivo V11 Pro verrà fornito con una “fotocamera posteriore doppia basata sull’intelligenza artificiale”. In un altro tweet, Vivo ha svelato anche la presenza di un sensore di impronte digitali integrato nel display, simile a quello visto in precedenza sul Vivo X21. Infine, in un terzo teaser, la società ha suggerito la presenza di uno schermo ‘Halo FullView’ nel Vivo V11 Pro che si dice “aggiunga magia a tutto ciò che vedi”.

Da ciò che si vede nella terza immagine, il Vivo 11 Pro avrà un piccolo “notch” che ospiterà il sensore della fotocamera anteriore, simile a quanto visto sull’Oppo F9 Pro.

In termini di specifiche, è stato rivelato che Vivo V11 Pro potrebbe arrivare con Android 8.1 Oreo come sistema operativo. Sembra che il nuovo telefono sarà dotato di un display full-HD + (1080×2340 pixel) da 6,41 pollici con proporzioni 19,5: 9.

Inoltre, il dispositivo dovrebbe essere alimentato con un processore Qualcomm Snapdragon 660, abbinato a 6 GB di RAM e 128 GB di storage. Lo smartphone sarà inoltre equipaggiato con una batteria da 3400 mAh con una tecnologia di ricarica rapida aggiornata.

La doppia fotocamera posteriore dovrebbe essere caratterizzata da un sensore primario da 12 megapixel e un sensore secondario da 5 megapixel. Sul lato frontale, sembra probabile una fotocamera da 25 MP.

Angelo Borghese

Pubblicato da Angelo Borghese

Angelo Borghese è un giornalista scientifico con una solida formazione in fisica e astrofisica. Laureato con lode, ha iniziato la sua carriera come ricercatore, per poi passare alla divulgazione scientifica. Angelo è conosciuto per la sua capacità di rendere accessibili e comprensibili anche i concetti più complessi della scienza moderna. Scrive di spazio, esplorazioni spaziali e delle scoperte più recenti nel campo della fisica. È un appassionato di fotografia astronomica e spesso partecipa a conferenze e workshop per promuovere la cultura scientifica.