Oppo Find X svelato su Weibo: display full screen da 6,42” e Snapdragon 845

Oppo Find X svelato su Weibo: display full screen da 6,42” e Snapdragon 845

C’è molta attesa per conoscere il nuovo dispositivo di Oppo, il Find X, che secondo molti sarà uno dei prodotti più interessanti della seconda metà del 2018. Il telefono della casa cinese sarà a tutti gli effetti un “top di gamma”: lo confermano le ultime indiscrezioni, che rivelano come il prodotto sarà caratterizzato da specifiche tecniche di grande levatura.

Oppo Find X, il processore sarà Qualcomm Snapdragon 845

Il telefono è stato rivelato in molti dettagli dal noto sito Weibo, dove solitamente vengono pubblicati i primi teaser che anticipano l’uscita del prodotto.

La prima cosa che salta all’occhio riguarda la struttura hardware. Oppo Find X avrà infatti uno degli ultimissimi processori di Qualcomm: stiamo parlando di Snapdragon 845, che garantisce prestazioni davvero elevate, abbinato a 8 GB di memoria RAM e 256 GB di memoria interna. L’altra caratteristica su cui tutti gli addetti ai lavori hanno posto l’accento è il display: Oppo Find X avrà infatti un full screen da 6,42 pollici, con risoluzione 2K.

Oppo Find X, doppia cam sul retro e batteria da 4000 mAh

Basterebbe già questo per rendersi conto della bontà del lavoro svolto da Oppo nella realizzazione del suo nuovo dispositivo, ma Weibo rivela anche qualche dettaglio ulteriore, a cominciare dal sistema di riconoscimento del volto capace di eseguire una scansione facciale 3D per lo sblocco del telefono.

Una funzione decisamente innovativa, che abbiamo già avuto modo di ammirare sull’iPhone X. Per quanto riguarda il comparto foto, Oppo Find X sarà dotato di una doppia fotocamera posizionata sul retro, mentre sotto il display ecco un sensore per le impronte digitali. Ottima la batteria: Oppo Find X ne avrà una da 4000 mAh, con supporto alla ricarica rapida Super VOOC.

Angelo Borghese

Pubblicato da Angelo Borghese

Angelo Borghese è un giornalista scientifico con una solida formazione in fisica e astrofisica. Laureato con lode, ha iniziato la sua carriera come ricercatore, per poi passare alla divulgazione scientifica. Angelo è conosciuto per la sua capacità di rendere accessibili e comprensibili anche i concetti più complessi della scienza moderna. Scrive di spazio, esplorazioni spaziali e delle scoperte più recenti nel campo della fisica. È un appassionato di fotografia astronomica e spesso partecipa a conferenze e workshop per promuovere la cultura scientifica.