Moto G7 trapela online: confermato il notch a goccia

Moto G7 trapela online: confermato il notch a goccia

Moto G7 è emerso sul Web attraverso alcuni rendering e un video, poco dopo che le sue specifiche sono trapelate online. Il rendering e il video del nuovo dispositivo di Motorola mostrano la presenza di un “notch” a forma di goccia d’acqua (in stile “waterdrop”, ndr) che era già stato individuato di recente in un’altra immagine.

Inoltre, il dispositivo avrà una doppia fotocamera posteriore, con tanto di flash LED. Il retro del Moto G7 sembra avere il logo Batwing di Motorola e quasi certamente ci sarà un sensore di impronte digitali subito sotto, molto simile al sensore di impronte digitali che abbiamo visto sul Motorola One Power. Nonostante gli ultimi rendering e le precedenti indiscrezioni, il Moto G7 difficilmente farà il suo debutto entro quest’anno. Il portatile arriverà senz’altro nei primi mesi del prossimo anno, in quattro diversi modelli.

Il rendering e il video, diffusi dal noto leaker @onleaks in collaborazione con il portale MySmartPrice, mostrano il design del Moto G7 che si distingue dal Moto G6 proprio in virtù della presenza del notch in stile waterdrop. È probabile che la presenza della tacca del display aiuti il ​​telefono a offrire un rapporto schermo-corpo più alto rispetto al suo predecessore.

La doppia fotocamera posteriore del Moto G7 era caratterizzata da un sensore primario da 16 megapixel e un sensore secondario da 5 megapixel. I render mostrano la presenza di un jack per cuffie da 3,5 mm e di una porta USB Type-C che si trova accanto alla griglia dell’altoparlante.

Stando alle recenti indiscrezioni, Moto G7 sarà dotato di un display full-HD + (1080×2340 pixel) da 6,4 pollici. Il processore dovrebbe essere un Qualcomm Snapdragon 660, abbinato a 4 GB di RAM. Probabile anche una batteria da 3.500 mAh.

Lidia Barani

Pubblicato da Lidia Barani

Lidia Barani è una giornalista esperta nel campo della tecnologia e dell'innovazione. Con oltre 10 anni di esperienza nel settore, ha lavorato per diverse testate nazionali e internazionali, contribuendo con articoli e approfondimenti su temi legati all'intelligenza artificiale, alla robotica e alle ultime tendenze del mondo digitale. Lidia è appassionata di scienza e ama esplorare come le nuove tecnologie possano migliorare la nostra vita quotidiana. Nel tempo libero, si dedica alla lettura di saggi scientifici e alla scrittura di racconti di fantascienza.