Come scegliere una sedia da giardino

Come scegliere una sedia da giardino

Una sedia da giardino è un mobile progettato per essere utilizzato all’aperto. Di solito è realizzata in legno, ma può essere anche in metallo o plastica. Le sedie da giardino sono spesso utilizzate in occasione di barbecue, picnic e altri eventi sociali come matrimoni e compleanni. Si possono vedere anche nei parchi o nei cortili a bordo piscina.

Il primo passo nella scelta di una sedia da giardino è decidere l’aspetto che si vuole dare con la sedia. Se avete in mente un design già esistente, non dovete far altro che scegliere il materiale che meglio si adatta al vostro stile. Se invece si tratta di qualcosa di più aperto per voi (o forse per il vostro spazio), allora ci sono ancora molti modi per decidere ciò che si adatta meglio, senza dover spendere più soldi del necessario!

Considerare gli aspetti pratici

Se cercate una sedia che duri a lungo e che sia progettata per resistere alle intemperie, è bene controllare i modelli che hanno una struttura solida e tessuti resistenti. In questo modo si può essere certi di poter utilizzare la sedia a lungo termine, invece di doverla sostituire dopo pochi anni.

Quanto è facile riporre o spostare la sedia? Occupa troppo spazio quando viene riposta? Ci sono modi per pulirla facilmente se si sporca? È possibile riposizionare le gambe a seconda di dove si vuole sistemare il mobile? Queste sono tutte considerazioni pratiche da fare quando si sceglie una sedia da giardino.

Una buona sedia da giardino deve offrire un sostegno sufficiente affinché chi la usa non senta alcun dolore quando vi si siede (anche dopo ore di utilizzo). Dovrebbe anche fornire un adeguato sostegno alla schiena, in modo che gli utenti non si pieghino mentre si rilassano all’aperto; questo può portare non solo a disagi, ma anche a problemi alla schiena se non viene usata correttamente.

Facile da spostare e pratica nel suo utilizzo

Se avete una terrazza o un patio, prendete in considerazione sedie facilmente impilabili. In questo modo, quando non vengono utilizzate, possono essere riposte in modo ordinato e lontano dagli occhi (e dalla mente).

Se la sedia da giardino verrà utilizzata sia all’interno che all’esterno della casa, deve essere facile da spostare, sia a mano che su ruote. Una seduta o una struttura pesante possono risultare difficili da trasportare per alcune persone.

La sedia da giardino deve funzionare bene sia che venga montata come parte dell’insieme della terrazza sul retro (all’aperto), sia che venga utilizzata come parte di un salotto (all’interno). Cercate modelli realizzati con materiali come la tela e il metallo: sono più resistenti della plastica, ma abbastanza leggeri da poter essere trasportati su ruote, se necessario.

Pensare anche al comfort

Una sedia da giardino comoda è robusta e ha un’altezza di seduta adeguata. Se ci si siede su una sedia da giardino, i piedi devono essere appoggiati a terra e le ginocchia devono essere piegate ad un angolo di 90 gradi. Una sedia da giardino comoda non provoca sforzi o dolori alle gambe, alla schiena o al collo.

Una buona sedia da giardino deve avere anche un sedile imbottito di buona qualità, in modo da potersi sedere per un periodo di tempo prolungato senza sentirsi a disagio o affaticarsi inutilmente.

Considerare lo stile

Oltre al colore, è necessario considerare anche lo stile della sedia da giardino. Potreste voler abbinare un tavolo e delle sedie da giardino con un determinato schema di colori o stile in mente per il vostro spazio esterno. Una sedia semplice e classica può essere abbinata a molti stili diversi di mobili da giardino, mentre i progetti più complessi richiedono un tavolo e delle sedie adatti.

Scegliere il tipo di sedia giusto per ogni occasione è importante, perché spesso sono più comode di quanto sembrino! Se si tratta di luoghi in cui si sta seduti a lungo (ad esempio durante le cene), la scelta di sedie comode è essenziale per evitare di ritrovarsi con la schiena dolorante dopo aver consumato un solo pasto nel patio! La maggior parte delle persone si rende conto dell’importanza di questo aspetto solo dopo averlo fatto personalmente!

I materiali sono importanti

Il materiale della sedia da giardino è importante per diversi motivi. Il composito legno-plastica (WPC) è una miscela di plastica e legno che lo rende durevole ed ecologico. Il WPC è anche altamente resistente agli agenti atmosferici, il che significa che potrete mantenere i vostri mobili da giardino con il minimo sforzo.

L’alluminio è leggero ma abbastanza robusto da durare molti anni senza dover essere sostituito. Il Teck ha proprietà simili all’alluminio ma è ancora più resistente agli agenti atmosferici, quindi può essere lasciato all’aperto tutto l’anno senza temere la ruggine o il deterioramento.

Anche le sedie in plastica sono abbastanza resistenti per l’uso all’aperto, ma potrebbero non essere comode come quelle in legno o metallo in condizioni più calde, perché non assorbono il calore come altri materiali; tuttavia, tendono ad essere più leggere della maggior parte degli altri materiali utilizzati per i mobili da giardino, pur mantenendo la loro integrità nel tempo: una buona scelta se si cerca qualcosa di meno costoso dei materiali tradizionali, ma comunque duraturo.

Le sedie da giardino devono essere in grado di resistere alle intemperie, ma è anche importante che abbiano un bell’aspetto. Cercate materiali come l’alluminio e il teak che siano allo stesso tempo resistenti e attraenti.

Altri materiali di sedie da giardino che possono resistere alle intemperie e avere un bell’aspetto sono vimini, plastica, acciaio, legno, ferro.


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

Simona Flavia Naccarato

Pubblicato da Simona Flavia Naccarato

Simona Flavia Naccarato è una giornalista e divulgatrice specializzata in biotecnologie e scienze della vita. Con una laurea in biologia e un master in comunicazione scientifica, Simona ha collaborato con varie riviste specializzate e siti web, portando ai lettori le ultime novità in campo medico e biotecnologico. La sua passione per la scienza e la tecnologia si riflette nei suoi articoli, sempre aggiornati e dettagliati. Oltre al lavoro di giornalista, Simona è anche attiva nella promozione delle STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), partecipando a iniziative e progetti educativi rivolti ai giovani.