Redmi 7 ottiene la certificazione 3C: il lancio è sempre più vicino

Redmi 7 ottiene la certificazione 3C: il lancio è sempre più vicino

La serie Redmi è stata molto “chiacchierata” negli ultimi tempi grazie al popolare Redmi Note 7, lanciato di recente in Cina ma già capace di raggiungere la strepitosa quota di un milione di unità vendute.

Oltre alla diffusione del Redmi Note 7, il nuovo marchio indipendente sta lavorando sodo anche su un altro telefono, il Redmi 7, che potrebbe essere lanciato presto sul mercato cinese.

Tre numeri di modello di Redmi 7 sono stati presumibilmente certificati dall’ente CCC il 12 febbraio 2019. A quanto pare, questo telefono è stato recentemente certificato anche dall’IMDA di Singapore (Info-Communications Media Development Authority) e dall’NCC di Taiwan (National Communications Commission). Come confermato dal sito MySmartPrice, le certificazioni rivelano anche che tutte queste varianti del presunto Redmi 7 avranno un caricabatterie da 10W nella confezione.

La certificazione menziona tre diverse varianti dei numeri di modello di Redmi 7, ovvero M1810F6LE, M1810F6LT e M1810F6LC. Il portale Droidshout conferma che questi tre numeri di modello appartengono al Redmi 7 attraverso la certificazione IMDA. Oltre ai caricabatterie da 10 W, i documenti di certificazione confermano anche che sarà un telefono 4G LTE compatibile.

Visti questi ultimi sviluppi, è molto probabile che il nuovo marchio indipendente, nato da una “costola” di Xiaomi, decida di lanciare il Redmi 7 dopo aver provveduto all’ufficializzazione del Redmi Note 7 Pro. Poiché la società ha già la certificazione 3C, è possibile che lo smartphone venga lanciato prima in Cina, per poi procedere ad un lancio globale. Altri dettagli del Redmi 7 sono al momento sconosciuti, ma è probabile che abbia caratteristiche tecniche migliori rispetto al suo predecessore, il Redmi 6.

Valeria Caselli

Pubblicato da Valeria Caselli

Valeria Caselli è una giornalista scientifica specializzata in biotecnologie e scienze ambientali. Con una laurea in Scienze Biologiche e un master in Giornalismo Scientifico, Valeria ha lavorato per diverse riviste e siti web di fama internazionale. I suoi articoli trattano temi importanti come la sostenibilità ambientale, le nuove scoperte nel campo della genetica e le innovazioni in biotecnologia. Valeria è anche una fervente sostenitrice della divulgazione scientifica e spesso partecipa a eventi e conferenze per promuovere l'educazione scientifica.