Windows 11: tutte le novità del sistema operativo

Windows 11: tutte le novità del sistema operativo

Windows 11 sta per arrivare e la curiosità è davvero tanta. Gli utenti che hanno un computer con il sistema di Microsoft sono alla ricerca delle novità che contraddistinguono la nuova versione dell’OS di casa Redmond. In effetti le novità sono tante e per questo abbiamo deciso di racchiudere in questo articolo tutto ciò che di nuovo vedremo su Windows 11.

Una delle differenze più interessanti e tra quelle che risaltano immediatamente all’occhio è rappresentata dall’aspetto grafico. Windows 11 avrà un design che è stato definito con il termine “universale”, sulla base di uno stile con linee arrotondate e caratteristiche che sembrano quasi ricordare un sistema Mac. Senza dubbio si tratta di un aspetto molto elegante e gradevole da vedere.

Dal punto di vista più “tecnico”, non ci dovrebbero essere particolari novità “dietro le quinte” del sistema. Senza dubbio qualche driver dovrà ricevere qualche aggiornamento, ma il sistema è innovativo e tutti i programmi che troviamo su Windows 10 continueranno a funzionare nel modo corretto. Andiamo a vedere alcune delle novità più interessanti di Windows 11.

Un menu Start completamente rinnovato

Uno degli aspetti ai quali gli utenti di Windows da parecchio tempo volevano qualche cambiamento è sicuramente rappresentato dal menu Start. Su Windows 11 questa funzione del sistema subisce delle modifiche notevoli.

Il menu Start nella nuova versione di Windows non è più collegato alla barra delle applicazioni, ma si trova in un’area staccata. Non si troverà più nella parte sinistra, ma al centro dello schermo. Propone una finestra con bordi arrotondati, come del resto sarà per le varie finestre del sistema operativo.

Non ci saranno nel menu Start di Windows 11 le Tile, i grandi riquadri colorati. Al loro posto ci saranno invece le “semplici” icone dei programmi, con l’obiettivo di rendere l’esperienza di utilizzo del sistema operativo più semplice.

Assente sarà anche Cortana, l’assistente vocale di Windows, che comunque potrà essere installata successivamente con un semplice download dallo store di Microsoft. Il menu Start in ogni caso si arricchisce di altre novità, come i suggerimenti relativi ai programmi usati recentemente, gli ultimi documenti modificati e articoli da conoscere.

Sempre nello stesso menu troviamo il pulsante che consente di spegnere il computer, di mettere il sistema nello stato di sospensione o di riavviare il sistema. Nella parte sinistra, in fondo, c’è il pulsante per accedere all’account personale, per bloccare il sistema o per effettuare la disconnessione dal profilo usato in quella sessione.

La nuova barra delle applicazioni al centro

Anche la barra delle applicazioni è situata al centro e non allineata sulla sinistra. Se facciamo clic su questa barra non troviamo il lungo menu che potevamo visualizzare sulla versione 10 di Windows. Al suo posto c’è una sola indicazione, quella relativa alle impostazioni della task bar.

Da questa voce possiamo agire scegliendo gli elementi che vogliamo visualizzare. Chi preferisce la visualizzazione precedente può anche decidere di effettuare l’allineamento delle icone a sinistra, proprio come in Windows 10.

Ritornano i widget!

Se pensavamo di non vedere più all’opera i widget sulla nuova versione del sistema operativo di Microsoft, dobbiamo ricrederci. I widget sono di nuovo presenti e sono valorizzati al meglio, con un’icona che permette di visualizzare questi utili elementi direttamente dalla barra delle applicazioni.

È possibile vedere il feed delle news, quello del meteo e quello che riguarda le notizie di settore, come quelle sportive. A quanto pare sono in fase di produzione ulteriori widget, che arricchiranno l’esperienza d’uso del sistema. La stampa specializzata parla anche della possibilità di vedere all’opera dei widget che propongono servizi messi a punto da terze parti.

Tanti temi per personalizzare Windows 11

Una delle caratteristiche che sicuramente saranno molto apprezzate dagli utenti di Windows 11 è quella che riguarda i temi grafici di sistema. Fin dall’inizio, dal momento dell’upgrade alla nuova versione di Windows, sarà possibile scegliere tra sei differenti temi grafici per personalizzare il tutto.

Basterà spostarsi nelle impostazioni e poi scegliere la voce personalizzazione e in seguito temi. Potremo scegliere il tema che più ci piace, avendo a disposizione aspetti grafici con tonalità chiare e più scure. Poi dallo store è possibile effettuare il download di altri temi, per personalizzare al massimo l’uso del sistema operativo.

Oltre a tutto questo, dobbiamo ricordare anche che la grafica sarà profondamente rinnovata. Saranno disponibili nuove icone di sistema, che hanno dei colori accessi che le rendono facilmente riconoscibili. Novità anche per i suoni di sistema, che subiranno dei profondi cambiamenti.

Sarà presente anche di nuovo il suono di benvenuto del sistema operativo, che accoglierà gli utenti all’avvio di Windows, poco prima della comparsa della schermata di accesso.

Aprite le finestre e… affiancatele!

Altra caratteristica di rilievo è quella che permetterà di personalizzare l’apertura delle finestre delle varie applicazioni. Chi lavora spesso con tanti software aperti nello stesso momento aveva sicuramente apprezzato la funzione che consentiva, trascinando le finestre ai bordi dello schermo, di affiancare i vari programmi avviati nelle giuste dimensioni in modo automatico.

Questa funzionalità in Windows 11 si chiamerà Snap Layout e permetterà di gestire le finestre aperte in modo avanzato, disponendole ad esempio in quattro parti sullo schermo. Sarà possibile in modo semplice suddividere le finestre in parti uguali o dare più spazio ad un programma piuttosto che ad un altro.

In arrivo le app Android

Come era stato già anticipato quando è stata resa nota la data di uscita del nuovo Windows 11, il sistema operativo di Microsoft si aprirà presto all’integrazione di altri sistemi e di programmi che gli utenti utilizzano comunemente anche sui dispositivi mobili.

Per questo tra un po’ di tempo sarà possibile usare ad esempio le applicazioni pensate per Android anche direttamente sul PC.

Le novità per i giocatori

Chi è appassionato di videogiochi potrà facilmente divertirsi con tante nuove funzionalità introdotte da Microsoft in Windows 11. Si tratta in particolare del DirectStorage e di Auto HDR. Il DirectStorage è una funzione che permette di agire sul trasferimento delle informazioni tra il disco del computer e la scheda grafica. L’obiettivo è quello di agire in modo diretto su questo trasferimento, riducendo i tempi di caricamento e lo sforzo che dovrà affrontare il processore.

Per quanto riguarda l’Auto HDR, si tratta di una funzione che consente l’attivazione o la disattivazione automatiche dell’HDR sui videogiochi. È comunque possibile disattivare questa funzione dalle impostazioni di sistema.

Novità anche per l’abbonamento Xbox Game Pass, che sarà integrato nello store di Microsoft, in modo che gli utenti possano usare la funzionalità senza effettuare il download di altri programmi. Sarà possibile anche giocare direttamente in cloud, un aspetto importante per chi non ha un computer dalle elevate prestazioni.

SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE DAL MONDO TECH: LEGGI QUI

Gianluca Rini

Pubblicato da Gianluca Rini

Laureato in Scienze Turistiche, ho conseguito poi un master in Giornalismo e Comunicazione. Mi interesso da molto tempo del settore della scienza e della tecnologia e ho collaborato con diverse testate giornalistiche, cartacee e online.