Sulle cuffie Nothing è arrivato ChatGPT: cosa si può fare

Sulle cuffie Nothing è arrivato ChatGPT: cosa si può fare

A pochi mesi dal debutto del Phone (2a) e dalla riorganizzazione della linea di cuffiette Ear, Nothing annuncia un’importante novità. Questa volta, l’innovazione non riguarda un nuovo dispositivo hardware. L’ultima versione dell’app Nothing X, in fase di distribuzione, introduce infatti l’integrazione con ChatGPT, permettendo di sfruttare le potenzialità dell’intelligenza artificiale con le cuffie della gamma Nothing, una funzione anticipata durante il lancio delle Ear e Ear (a).

Integrazione di ChatGPT in Nothing OS

Questo sviluppo rappresenta un ulteriore passo nel programma di integrazione di ChatGPT in Nothing OS, la versione personalizzata di Android creata dall’azienda. Con il lancio di Nothing OS 2.5.5, annunciato il mese scorso, sono state introdotte numerose funzioni legate all’utilizzo del chatbot AI. Queste funzioni sono disponibili su tutti gli smartphone Nothing e saranno presto accessibili anche sul nuovo smartphone CMF, in arrivo nei prossimi mesi.

Utilizzo di ChatGPT con le cuffie Nothing

Gli utenti delle cuffie Nothing potranno interagire con ChatGPT attraverso una semplice gesture: basta premere su uno degli auricolari per attivare il chatbot e iniziare una conversazione, senza necessità di utilizzare lo smartphone. Questo permette di porre domande e ricevere risposte vocali da ChatGPT. Inoltre, grazie all’integrazione con Nothing OS, è possibile trasferire la conversazione sullo smartphone per visualizzare informazioni e link forniti dall’intelligenza artificiale.

Requisiti per l’integrazione

Per utilizzare ChatGPT con le cuffie Nothing, è necessario possedere uno smartphone Nothing e l’ultima versione dell’app Nothing X, che gestisce i dispositivi audio della gamma. L’aggiornamento è stato rilasciato il 21 maggio e l’integrazione con ChatGPT è disponibile per tutti i prodotti dell’azienda, inclusi quelli del sub-brand CMF.

L’integrazione tra Nothing OS e ChatGPT è destinata a diventare sempre più completa. L’ultimo aggiornamento dell’app Nothing X è solo un ulteriore passo di un programma di integrazione già avviato. Per facilitare l’accesso a ChatGPT tramite gli smartphone, Nothing ha introdotto un widget dedicato nella versione 2.5.5 di Nothing OS, che consente di richiedere l’AI direttamente dalla schermata Home per un accesso più veloce.

Funzionalità aggiuntive

Oltre a ciò, l’aggiornamento offre una funzione che permette di inviare screenshot e testo copiato direttamente a una conversazione con ChatGPT. Nei prossimi aggiornamenti, si prevede l’introduzione di ulteriori funzionalità dedicate al chatbot AI sugli smartphone Nothing OS, migliorando ulteriormente l’interazione degli utenti con l’intelligenza artificiale.

Questa serie di miglioramenti riflette l’impegno di Nothing nel creare un ecosistema integrato e all’avanguardia, che sfrutta le ultime tecnologie per offrire un’esperienza utente superiore.

Valeria Caselli

Pubblicato da Valeria Caselli

Valeria Caselli è una giornalista scientifica specializzata in biotecnologie e scienze ambientali. Con una laurea in Scienze Biologiche e un master in Giornalismo Scientifico, Valeria ha lavorato per diverse riviste e siti web di fama internazionale. I suoi articoli trattano temi importanti come la sostenibilità ambientale, le nuove scoperte nel campo della genetica e le innovazioni in biotecnologia. Valeria è anche una fervente sostenitrice della divulgazione scientifica e spesso partecipa a eventi e conferenze per promuovere l'educazione scientifica.