Sonos Ace, le cuffie sono adesso ufficiali: design elegante e ottima qualità audio

Sonos Ace, le cuffie sono adesso ufficiali: design elegante e ottima qualità audio

Dopo mesi di attesa e numerose indiscrezioni, le cuffie di Sonos sono finalmente arrivate. Con il nome di Sonos Ace, queste cuffie rappresentano la prima vera diversificazione rispetto alla tradizionale gamma di altoparlanti multiroom dell’azienda. L’anteprima per la stampa europea si è svolta a Parigi, dove la stampa ha avuto l’opportunità di partecipare a una sessione di ascolto e test insieme ai tecnici Sonos.

Le aspettative e la realtà

Molti speravano che le cuffie avessero sia la connettività Bluetooth che Wi-Fi, come gli altri dispositivi Sonos. Sarebbe stato sufficiente integrare il modulo radio presente in prodotti come Sonos Move o Roam per ottenere i benefici di entrambi i sistemi. Anche se questa caratteristica potrebbe essere introdotta in futuro, al momento le Sonos Ace sono cuffie esclusivamente Bluetooth, in competizione diretta con altri modelli di alta gamma, come le AirPods Max di Apple, le Sony 1000X e le Bose QuietComfort.

Design e comfort

Le Sonos Ace mirano a sintetizzare il meglio delle cuffie Bluetooth di alta gamma sviluppate negli anni. Il design presenta uno stelo dell’archetto che si inserisce direttamente nel padiglione, ispirato alle Apple AirPods Max, eliminando meccanismi visibili che potrebbero intrappolare capelli o accessori. Il profilo basso e il sistema di rotazione dei padiglioni permettono alle cuffie di posarsi comodamente sul collo quando non in uso, senza limitare i movimenti della testa.

Disponibili in due finiture cromatiche, nero e bianco opaco, le cuffie presentano padiglioni in plastica con una finitura anti-impronta. Il logo Sonos, discreto, è visibile solo su un padiglione in un lucido bassorilievo dello stesso materiale e colore.

Materiali e dettagli

Le cuffie sono costruite con materiali di qualità: i pulsanti e le griglie dei microfoni sono in metallo cromato, non plastica. Le sospensioni in schiuma memory, rivestite in ecopelle, garantiscono un comfort elevato, mentre i padiglioni ampi evitano di pizzicare le orecchie più grandi. La sospensione circumaurale è rimovibile magneticamente, facilitando la sostituzione in caso di usura.

Il design pulito è accentuato dall’assenza del classico “bollino” rosso per il padiglione destro, sostituito dall’uso del logo monolaterale e delle retine interne colorate diversamente, facilitando l’identificazione dei lati delle cuffie.

Sensori e interfaccia utente

Le cuffie Sonos Ace sono dotate di un sensore di prossimità che rileva se le cuffie sono indossate o meno, fermando automaticamente la riproduzione quando vengono rimosse e riprendendola quando vengono rimesse.

Sonos ha deciso di evitare le gesture touch, preferendo un’interfaccia semplice con tre pulsanti: uno per il volume e il controllo delle tracce, uno per la modalità di noise canceling e uno per l’accensione e il pairing. Questo approccio mira a semplificare l’utilizzo e migliorare l’ergonomia.

Autonomia e connettività

Le cuffie Sonos Ace hanno una batteria integrata di circa 1000 mAh che offre 30 ore di riproduzione continua e una ricarica rapida che fornisce 3 ore di autonomia in soli 3 minuti. La ricarica avviene tramite una porta USB-C, con il cavo incluso nella confezione, mentre l’alimentatore non è incluso. È disponibile anche un cavo da USB-C a minijack per la connessione a sistemi tradizionali.

Le Sonos Ace supportano l’audio lossless tramite la connessione cablata, essendo compatibili con AptX Lossless. Inoltre, l’app Sonos è ora compatibile con la musica lossless di Apple Music.

Prezzo e disponibilità

Le cuffie Sonos Ace saranno disponibili in Italia dal 5 giugno in finiture bianca e nera al prezzo di 499 euro. Questo posizionamento di prezzo supera i modelli di punta di Sony e Bose, avvicinandosi alle AirPods Max di Apple, che costano 80 euro in più. La qualità sarà il fattore determinante per giustificare questo prezzo elevato, e maggiori dettagli emergeranno nei prossimi test.