Recensione HTC U12 Plus: bene il processore, peccato per i tasti virtuali

Siete alla ricerca di una recensione di HTC U12 Plus? Il nuovo top di gamma di HTC si presenta come uno smartphone di tutto rispetto, un device degno di attenzione da parte degli appassionati di tecnologia mobile. Anche se l’azienda di produzione non naviga sempre in buone acque dal punto di vista economico, costantemente punta sull’introduzione nel mercato del mobile di nuovi prodotti che stupiscono sempre per le loro caratteristiche tecniche. Stavolta tocca proprio a HTC U12 Plus, che per molti versi ricorda il device precedente della stessa serie, ma che allo stesso tempo introduce alcune innovazioni. Vediamo di cosa si tratta.

I tasti virtuali di HTC U12 Plus

In realtà una delle innovazioni introdotte non brilla per usabilità: si tratta dei tasti virtuali, che permettono allo smartphone di percepire la pressione che viene effettuata in determinati punto del device. Questi tasti in realtà hanno una configurazione dalla consistenza molto bassa e sarebbero capaci di “sentire” la pressione esercitata dagli utenti, funzionando quindi come un tasto consueto.

Si tratta di un’idea molto utile ed innovativa che dovrebbe incidere positivamente nell’usabilità dello smartphone. In realtà nella recensione HTC U12 Plus perde qualche punto proprio per questa caratteristica tecnica, che risulta in realtà poco comoda dal punto di vista pratico, perché non sempre risulta semplice premere questi tasti virtuali. Dovrebbe risultare un’azione molto semplice, eppure a volte diventa difficile. Insomma, non si comprende pienamente il motivo di questa innovazione che a tratti potrebbe far impiegare qualche secondo più del necessario per effettuare un’azione con lo smartphone.

Il problema consiste nel fatto che non sempre la pressione delle dita sui tasti viene rilevata e, poiché è necessario premere ogni tasto con una pressione differente, a volte si finisce con il premerli senza volerlo. Se a volte queste funzioni non vengono attivate perché non rilevate, altre volte si finisce con l’attivare delle azioni cercando di fare tutt’altro, come abbassare o aumentare il volume.

Il comparto hardware di HTC U12 Plus

Molto interessante il comparto hardware del dispositivo, che presenta un processore Snapdragon 845 di Qualcomm dalle buone prestazioni, con GPU Adreno 630 e una memoria RAM da 6 GB. Lo spazio di archiviazione interno corrisponde invece a 64 GB, che possono essere comunque espandibili attraverso l’uso di apposita microSD.

Utilissimi i numerosi sensori proposti dal dispositivo di HTC, che includono l’accelerometro, il sensore di luminosità e quello di prossimità, il giroscopio e il sensore per la lettura delle impronte digitali, che si trova nella parte posteriore dello smartphone.

La batteria impiegata nel device è da 3500 mAh, che garantiscono quasi 4 ore di schermo attivo. Ottimo per un utilizzo medio del dispositivo, ma con la richiesta di una certa attenzione se abbiamo la necessità di affrontare una giornata particolarmente intensa per quanto riguarda l’utilizzo del prodotto.

HTC U12 Plus smartphone

Design e materiali utilizzati

Niente da ridire nemmeno sui materiali utilizzati per la realizzazione dello smartphone. Si tratta di un prodotto molto elegante e bello da vedere, con parti in metallo per quanto riguarda il bordo del device e parte posteriore in vetro, che dona una sensazione di lucentezza e di raffinatezza.

Anche se il peso è un po’ più grande del normale, il device si utilizza in maniera molto comoda, un uso favorito dalla presenza di un piccolo scalino presente tra il bordo e la parte in vetro. Lo smartphone di HTC ha la certificazione IP68 e risulta resistente alla polvere e all’acqua.

Le cornici laterali del device sono molto sottili, come è di tendenza attualmente nel mercato dei dispositivi mobili, ma non è presente il notch, la barra tanto apprezzata o tanto odiata che, a partire dall’ultimo iPhone, sta conquistando sempre più prodotti tecnologici di questo tipo.

Lo schermo e l’audio di HTC U12 Plus

HTC U12 Plus presenta un display molto bello, da 6 pollici Super LCD, con una risoluzione QHD+, che fornisce una naturalezza delle immagini davvero notevole, anche se non presenta ottimi risultati in termini di massimo grado di luminosità disponibile. Le caratteristiche dello schermo risultano però notevolmente migliorate rispetto alle specifiche del prodotto precedente della stessa serie.

Non è presente il jack audio, ma gli speaker stereo dalla buona qualità riescono a far dimenticare questa mancanza. Inoltre è a disposizione un DAC HiFi per riprodurre audio con una risoluzione molto elevata. Nella confezione del prodotto sono presenti anche le cuffie U-Sonic.

Il comparto fotografico

Davvero apprezzabile anche il comparto fotografico di HTC U12 Plus. Lo smartphone presenta due fotocamere nella parte posteriore, da 12 MP e da 16 MP. Nella parte frontale troviamo altre due camere, entrambe da 8 MP, dedicate ai selfie e con l’effetto bokeh.

Ottima la qualità delle foto scattate, anche in notturna. Il telefono riesce a scattare delle perfette foto macro o panoramiche. Qualche difficoltà le fotocamere incontrano in condizioni di scarsissima luminosità o in presenza di fonti di luce molto ampie. Le due fotocamere frontali riescono a garantire dei selfie davvero interessanti dal punto di vista della qualità.

Lo smartphone riesce a girare filmati in buona qualità, fino a 4K, con una perfetta stabilizzazione ottica. Ottima qualità delle immagini dei video, ma anche ottima qualità dell’audio, una caratteristica favorita dalla presenza di quattro microfoni distribuiti nel dispositivo.

Il software di HTC U12 Plus

Il sistema operativo fornito sullo smartphone è Android Oreo 8.0 nella versione con personalizzazione Sense. Questo garantisce numerose funzionalità avanzate nell’utilizzo del dispositivo mobile, a partire dalla possibilità di creare azioni personalizzate. Possiamo ad esempio associare delle specifiche funzioni ad un doppio tap nella parte del bordo del device.

Molto bella anche la possibilità di personalizzare i temi del sistema, grazie alle funzionalità grafiche avanzate offerte dal sistema operativo. La funzione di sblocco del dispositivo tramite il riconoscimento del volto funziona molto bene, anche quando non è presente molta luce nell’ambiente in cui ci troviamo.

Per concludere

HTC U12 Plus, che viene venduto al prezzo di 799 euro, è uno smartphone molto interessante, capace di garantire ottime prestazioni sia dal punto di vista software che per quanto riguarda il comparto hardware. È un prodotto funzionale, che poteva essere migliorato soprattutto nella gestione dei tasti virtuali, che non garantiscono sempre un’ottima usabilità del prodotto.

A parte questo, lo smartphone può essere acquistato da chi riesce a non fare troppo affidamento all’usabilità, concentrandosi sul design e sulle caratteristiche tecniche che lo rendono un dispositivo innovativo.