OnePlus 6 e 6T, nuove Open Beta: patch di gennaio e altre novità

La maggior parte dei produttori di smartphone Android tende a trascurare gli aggiornamenti del software dopo il lancio dei propri dispositivi. Tuttavia, ci sono alcune aziende che invece pongono molta attenzione su questo aspetto che ha senza dubbio una certa importanza tra gli utenti.

Tra questi c’è il produttore cinese OnePlus, che si è guadagnato l’ottima reputazione di essere tra i migliori del settore per quanto riguarda il supporto software per i suoi dispositivi.

La società ha rilasciato aggiornamenti software sempre con una certa rapidità. Questi update non solo portano i vecchi dispositivi alle nuove versioni di Android, ma aggiungono anche funzionalità e patch di sicurezza ai dispositivi più vecchi. L’ultimo aggiornamento della società riguarda i suoi smartphone 2018, OnePlus 6 e OnePlus 6T, che ora ricevono l’ultima versione di OxygenOS Open Beta; si tratta della versione 11 per OnePlus 6 e della versione 3 per OnePlus 6T.

OnePlus ha annunciato gli aggiornamenti per OnePlus 6T e OnePlus 6 in post separati sul suo forum ufficiale e ha anche fornito collegamenti per scaricare il software Open Beta, insieme alle istruzioni su come installarlo.

Vale la pena sottolineare che gli utenti che si spostano nel percorso del software Open Beta non riceveranno più regolarmente aggiornamenti OxygenOS stabili, ma inizieranno a ricevere gli aggiornamenti del software Open Beta man mano, fino a quando il dispositivo sarà supportato sul programma.

L’ultimo aggiornamento è in gran parte simile sia per OnePlus 6 che per OnePlus 6T. Oltre alle patch di sicurezza Android di gennaio 2019, ci sono miglioramenti per l’app Meteo, il supporto per la modalità orizzontale nei messaggi e l’integrazione profonda con Google Duo.

OnePlus ha recentemente rilasciato un aggiornamento rapido per i suoi telefoni 2017, OnePlus 5 e OnePlus 5T. L’aggiornamento porta i telefoni su OxygenOS 9.0.2, che è basato su Android 9 Pie.