OnePlus 6: con l’OxygenOS Open Beta 7 ecco la OnePlus Roaming

OnePlus 6: con l’OxygenOS Open Beta 7 ecco la OnePlus Roaming

OnePlus ha rilasciato OxygenOS Open Beta 7 con un servizio tutto nuovo che consente all’utente di poter navigare sul Web mentre si trova in viaggio in un paese straniero senza richiedere una scheda SIM locale. Chiamato OnePlus Roaming, il nuovo servizio è propagandato per funzionare nella maggior parte dei paesi e delle regioni di tutto il mondo. Fornisce un elenco di piani per il paese o la regione in cui ci si trova, consentendo di scegliere l’opzione appropriata per accedere a Internet.

L’ultima versione OxygenOS Open Beta è stata rilasciata esclusivamente per OnePlus 6. Tuttavia, ci si può aspettare che il servizio OnePlus Roaming raggiunga altri modelli OnePlus – di sicuro OnePlus 6T, ndr – nel prossimo futuro.

Definendo lo scopo di OnePlus Roaming, l’azienda del CEO Pete Lau ha descritto in un post sul forum il nuovo servizio, che funziona come una “SIM virtuale”, sebbene sia limitato all’accesso ai dati e non consenta agli utenti di accedere ai servizi SIM o effettuare chiamate vocali utilizzando una rete tradizionale.

L’utente può usufruire del servizio OnePlus Roaming dopo aver installato OxygenOS Open Beta 7 su OnePlus 6 andando in Impostazioni e successivamente su Wi-Fi e Internet. Il servizio offre la possibilità di acquistare un pacchetto che consentirà l’accesso ai dati, senza una scheda SIM locale. Una volta acquistato un pacchetto dall’elenco, è possibile scegliere il pacchetto acquistato dall’elenco ordinato e quindi abilitarlo dopo essere arrivato a destinazione.

OnePlus non garantisce che siano effettivamente a disposizione dei pacchetti per tutti i paesi e le regioni. Tuttavia, nel post del forum, l’azienda cinese riferisce che il servizio dovrebbe funzionare in gran parte dei Paesi. Allo stesso modo, a differenza di un piano di roaming offerto dal proprio operatore telefonico, l’utente non potrà utilizzare i servizi SIM o effettuare chiamate telefoniche dirette ai propri contatti, ma bensì potrà effettuare chiamate vocali o video utilizzando un’app di messaggistica istantanea come Facebook Messenger, FaceTime o WhatsApp.