Nokia 7.1 Plus sarà ufficiale il prossimo 4 ottobre?

Nokia 7.1 Plus sarà ufficiale il prossimo 4 ottobre?

HMD Global, società finlandese che sviluppa dispositivi mobili con il marchio “Nokia”, ha cominciato a distribuire gli inviti per un evento mediatico che si terrà nel centro di Londra il prossimo 4 ottobre. Per l’occasione, il marchio dovrebbe presentare un nuovo smartphone, che potrebbe essere il Nokia 7.1 Plus o il Nokia X7.

Lo smartphone è già stato interessato da molte indiscrezioni nelle ultime settimane, ma le voci più recenti hanno fornito dettagli piuttosto ambigui sul design del Nokia 7.1 Plus.

Alcuni utenti hanno avanzato il sospetto che l’evento possa essere riservato alla presentazione dell’atteso top di gamma Nokia 9, ma proprio in questa settimana è stato rivelato che il suo lancio è stato calendarizzato per il MWC 2019, che avrà luogo nella prima metà del prossimo anno.

All’inizio di questa settimana dei presunti comunicati stampa del Nokia 7.1 Plus sono trapelati dal blog indiano MySmartPrice, mostrando un “notch” nella parte anteriore e una doppia fotocamera sul retro. Tuttavia, sempre in questa settimana è spuntato un “leak” dove veniva mostrato il display del prossimo Nokia X7 o Nokia 7.1 Plus sprovvisto di “notch” in cima.

Secondo il rendering, il Nokia 7.1 Plus sfoggerà un design simile a quello visto sul Nokia 6.1 Plus. Potrebbe anche avere uno schermo 19: 9 con una risoluzione full-HD + 1080×2280 pixel. Si prevede che il Nokia 7.1 Plus utilizzi l’ottica Carl Zeiss, un logo Nokia, un logo Android One e un sensore circolare di impronte digitali sul retro. Il report suggerisce che questo telefono sarà alimentato da un processore Qualcomm Snapdragon 710. Nessuna novità su disponibilità e prezzi del device.

 

Angelo Borghese

Pubblicato da Angelo Borghese

Angelo Borghese è un giornalista scientifico con una solida formazione in fisica e astrofisica. Laureato con lode, ha iniziato la sua carriera come ricercatore, per poi passare alla divulgazione scientifica. Angelo è conosciuto per la sua capacità di rendere accessibili e comprensibili anche i concetti più complessi della scienza moderna. Scrive di spazio, esplorazioni spaziali e delle scoperte più recenti nel campo della fisica. È un appassionato di fotografia astronomica e spesso partecipa a conferenze e workshop per promuovere la cultura scientifica.