Android 9 Pie, l’ultima versione del robottino verde, è stata rilasciata di recente ma la strada per far sì che tutti i telefoni si dotino di questo aggiornamento è ancora molto lunga, come riportato anche le ultime statistiche di distribuzione di Android.

In assenza di aggiornamenti ufficiali, gli appassionati possono rifugiarsi nei porting non ufficiali di Android Pie, disponibili per una gamma sorprendentemente ampia di smartphone e spesso realizzati dagli utenti del forum di sviluppatori XDA.

La maggior parte di questi porting di Android Pie sono basate su AOSP di serie e non contengono molte funzionalità aggiuntive. Anche LineageOS 16, basato su Android 9 Pie, è ancora in fase di sviluppo, ma gli utenti possono eseguire il flashing di build non ufficiali.

La versione ufficiale e stabile di LineageOS rimane LineageOS 15.1, che si basa su Android 8.1 Oreo. Le prime versioni ufficiali di LineageOS 15.1 hanno iniziato a svilupparsi a febbraio e, da allora, molti dispositivi di diversi produttori sono entrati a far parte dell’elenco dei telefoni ufficialmente supportati. Nella giornata di ieri è stato comunicato che le versioni ufficiali di LineageOS 15.1 sono ora disponibili per due telefoni di Motorola: si tratta del Moto X4 (nome in codice dispositivo: payton) e del Moto Z2 Play (nome in codice dispositivo: albus).

LineageOS 15.1 offre molte funzionalità aggiuntive su Android Oreo, come ad esempio l’interfaccia Trust orientata alla privacy. Va ricordato che Moto X4 è un dispositivo alimentato con un processore Qualcomm Snapdragon 630, abbinato ad una GPU Adreno 508, 4 GB di RAM e 64 GB di storage, espandibile fino a 256 GB tramite microSD.