MediaTek ha appena annunciato il lancio del suo nuovo processore, che prende il nome di Helio P90 e vanta una struttura decisamente avanzata, in grado di offrire un’esperienza AI quattro volte più potente rispetto ai chipset Helio P70 e Helio P60.

La società afferma che il nuovo processore garantirà alle aziende principali del settore della telefonia mobile

la capacità di offrire eccezionali funzioni della fotocamera, durata della batteria, prestazioni e funzionalità AI all’avanguardia, rendendo i dispositivi accessibili ai consumatori di massa.

Helio P90 segue il lancio di Helio P70, che comprendeva anche un motore di intelligenza artificiale dedicato e che dovrebbe essere disponibile a livello globale a partire dal primo trimestre del 2019.

MediaTek Helio P90 è un processore octa-core, con due core ARM Cortex-A75 con clock fino a 2GHz e sei core ARM Cortex-A55 con clock fino a 2.0GHz. Questi sono disposti in una configurazione big.LITTLE, e il chipset presenta anche una GPU PowerVR GM 9446 di Imagination Technologies. Il processore impiega la tecnologia CorePilot di MediaTek, che si dice assicuri che l’elaborazione avvenga nel modo più efficiente possibile.

La società sostiene che la sua nuova architettura APU 2.0, basata sull’intelligenza artificiale, consente al chip Helio P90 di supportare esperienze AI più veloci e più complesse come il rilevamento della posa umana, risultando così in grado di tracciare e analizzare diversi movimenti del corpo.

MediaTek Helio P90 SoC presenta tre processori di segnale di immagine (ISP) e supporta fotocamere singole fino a 48 megapixel o fotocamere doppie da 24 + 16 megapixel. In termini di connettività, il processore supporta dual VoLTE, 2×2 Wi-Fi 802.11ac e Bluetooth 5.0. Ha affermato TL Lee, General Manager dell’unità di business Wireless Communication di MediaTek:

L’Helio P90 è un potente processore di elaborazione AI con prestazioni ultraveloci e una serie di miglioramenti nell’imaging artificiale.