In arrivo una nuova PSP? Sony al lavoro su un dispositivo portatile

In arrivo una nuova PSP? Sony al lavoro su un dispositivo portatile

Recenti voci di corridoio riportate da Gamesrant suggeriscono che Sony stia sviluppando un nuovo dispositivo portatile, destinato a essere il successore della PSP e della PS Vita. Questo dispositivo, a differenza di PlayStation Portal, sarebbe in grado di eseguire nativamente i giochi per PlayStation 4.

Le indiscrezioni da fonti autorevoli

Le informazioni provengono da diverse fonti, tra cui il noto YouTuber Moore’s Law is Dead e il giornalista Anton Logvinov. Moore’s Law is Dead ha affermato che il dispositivo è attualmente in una fase di sviluppo iniziale e presenta un design simile a quello di dispositivi portatili moderni come lo Steam Deck. Anton Logvinov, dal canto suo, ha dichiarato che Sony ha intenzione di lanciare una “nuova PSP” con una gamma di titoli PS4 disponibile al momento del lancio.

Brevetti e innovazioni

Si mormora anche che Sony abbia depositato brevetti per un dispositivo in grado di compiere un passaggio dalla tecnologia remote play verso i videogiochi in locale. Se confermate, queste voci rappresenterebbero un notevole progresso per Sony nel settore del gaming portatile, attualmente dominato da Nintendo Switch.

Possibile ritorno di Sony nel gaming portatile

Finora, Sony non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali riguardo a un nuovo dispositivo portatile. Ma la crescente popolarità dei PC portatili da gioco e il successo continuo della Nintendo Switch indicano che un ritorno di Sony in questo mercato potrebbe rivelarsi vantaggioso. Sebbene resti da vedere se questi rumor saranno confermati, l’idea di un successore della PSP e della PS Vita potrebbe suscitare grande interesse tra gli appassionati.

I precedenti tentativi di emulatori

Ad inizio anno, due ingegneri di Google erano riusciti a trasformare una PlayStation Portal in un emulatore di giochi PSP utilizzando l’emulatore PPSSPP. Ma, con l’aggiornamento firmware 2.0.6, ciò che permetteva questa operazione è stato rimosso, ponendo fine all’iniziativa.